5 X 1000

 

Siamo una piccola realtà,

ma ci misuriamo con grandi problemi.

 

Per questo sappiamo che con poco

si può fare molto.

Aiutaci destinando a

La città del Sole

il tuo 5 x 1000.

 

È sufficiente indicare,

nell'apposita sezione della 

dichiarazione dei redditi,

il nostro codice fiscale:

07199720017

Puoi devolvere il 5 %o dell'IRPEF dalla tua dichiarazione dei redditi (730 o Modello Unico) a sostegno della Cooperazione Sociale e del volontariato.
La Legge n. 266 del 2005 ha introdotto questa possibilità, di DEVOLVERE il 5x1000 senza nessun aggravio di spesa.

E' sufficiente compilare l'apposita casella nella tua dichiarazione e riportare questo n. PARTITA IVA 07199720017

Fa una donazione

la solidarietà è  rispettosa dei bisogni e delle aspirazioni delle persone che si desidera aiutare;

la solidarietà è in grado di agire nel rispetto di culture, costumi e DIFFERENZE.

Insieme a La Città del Sole scs

puoi donare così:

  • attraverso un bonifico bancario

  • con una donazione diretta

  • con la donazione di beni immobili

  • partecipando alle nostre campagne di crowdfunding

IT77V0200810305000003045335 - UNICREDIT BANCA

IT94A0608510301000000053384 - Banca di Asti


Causale: Liberalità - La Città del Sole s.c.s.

Per effetto del cosiddetto decreto sulla competitività (D.L. n. 35 del 2005), le persone fisiche e gli enti soggetti all’IRES, in particolare società ed enti commerciali e non commerciali, possono dedurre dal reddito complessivo, in sede di dichiarazione dei redditi, le liberalità in denaro o in natura erogate a favore degli enti No Profit, nel limite del 10% del reddito dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui (più specificatamente, l’erogazione liberale è deducibile fino al minore dei due limiti). In alternativa alla deducibilità sopra illustrata, le persone fisiche che effettuano erogazioni liberali in denaro agli enti no profit possono fruire della detrazione dall’Irpef nella misura del 19% da calcolare su un importo massimo di 2.065,83 euro. In alternativa alla deducibilità prevista dal citato decreto sulla competitività, n. 35 del 2005, le imprese (imprenditori individuali, società di persone, società di capitali, enti commerciali, eccetera), a fronte di erogazioni liberali in denaro a favore delle organizzazioni suddette possono dedurre dal reddito di impresa un importo non superiore a 2.065,83 euro o al 2% del reddito di impresa dichiarato. Le erogazioni liberali in denaro effettuate per il tramite di fondazioni, associazioni, comitati e enti individuati con appositi provvedimenti, sono deducibili, quali componenti negative, dal reddito di impresa.