Sopra le Nuvole

Da marzo 2017 è attivo un nuovo servizio, ai sensi della D.G.R. 42 – 6288 del 10/06/2002: Una Comunità socio-assistenziale per disabili gravi, sita in Frassinetto (TO) via Roma 51. La struttura è rivolta ad adulti di entrambi i sessi. Posti letto: 10 + 2 di pronta accoglienza.

La Comunità si propone di offrire a 12 ospiti una casa dove abitare che abbia tutte le caratteristiche contenitive di protezione, stabilità, intimità e sicurezza, e insieme, attraverso un percorso educativo stimolante, una funzione di mediazione verso l’esterno per permettere alla persona ospite occasioni di socializzazione, di partecipazione alla vita sociale della comunità territoriale ed occasioni di contatto con la natura e l’ambiente circostante.

La casa di Frassinetto è integrata in un territorio che ha le potenzialità per fungere da comunità allargata e offre la possibilità di far vivere gli ospiti in un luogo protetto, ma non isolato da una comunità sociale.

 

sopralenuvole.png
soprelenuvole2.png

La casa si sviluppa su 3 livelli, oltre al piano seminterrato, ed è priva di barriere architettoniche.

Adiacente alla casa principale, la casa Villa San Giuseppe ci offre lo spazio necessario per svolgere laboratori di cucina, creatività e ginnastica dolce.

Ai piani tutte le camere sono dotate di servizi igienici.

Le 12 camere da letto sono tutte singole, 4 sono dotate di bagno personale, per le restanti 8 il bagno è condiviso ogni 2 utenti.

La presa in carico di un ospite avviene tramite richiesta dell’ ASL di competenza o del servizio socio - assistenziale, a seguito di valutazione della U.M.V.D. che segnala la richiesta di un assistito di essere ospitato presso una Comunità Socio - Assistenziale. Verificata la disponibilità e la compatibilità del posto letto con le caratteristiche del richiedente viene data conferma all’U.M.V.D. ad ospitare la persona.

La struttura è aperta 24 ore su 24, 365 giorni all’anno. Il personale è composto da un'èquipe qualificata che comprende: un direttore di comunità socio-sanitaria, un coordinatore referente per i progetti educativi-educatore professionale, educatori professionali, O.S.S., un supervisore psicologo con esperienza pluriennale sul campo della disabilità, e due addetti ai servizi ausiliari